Succede anche a te, quando ti chiedono qual è il tuo punto di forza, di pensare subito ai cento difetti che hai? Ottimo: allora sei nel posto giusto!

Tracciare un autoritratto del proprio io non è mai semplice: si corre sempre il rischio di raccontarsela, nel bene e (più spesso) nel male.

E’ un problemi di autostima?

Non necessariamente!

Spesso la verità è che se non hai ancora fatto un percorso di consapevolezza in cui hai individuato le tue qualità, e imparato a utilizzarle nel modo giusto, ti potresti trovare a interpretare un personaggio che non ti appartiene. E se non si è adeguati nel ruolo, il rischio è di cominciare a pensare di avere qualche problema di bassa autostima, quando potrebbe essere, invece, un problema di mancanza di autoefficacia.

 

Autostima VS Autoefficacia

L’autostima è il giudizio di valore che dai alla tua persona; l’autoefficacia, invece, è la capacità di fare e realizzare concretamente.

In questo articolo racconto meglio che cos’è l’autoefficacia e come può aiutarci ad affrontare le piccole e grandi sfide della vita. Sicuramente ciò che di positivo già ci appartiene è un grande facilitatore!

 

Come fare per scoprire i propri punti di forza?

Il primo passo, per individuare le virtù e le qualità che saranno la tua valigetta degli attrezzi, è focalizzarti su te stesso e chiederti due cose fondamentali:

1. come mi vedo io?
2. come mi vedono gli altri?

 

Ci sono davvero tanti modi per analizzare noi stessi, ma voglio suggerirti quello che secondo me è il più divertente: fare un test!

Qui trovi il test di psicologia positiva che ti aiuterà a individuare le tue caratteristiche: dopo la registrazione puoi selezionare la lingua e farlo in italiano.

Qui trovi un test da fare in inglese (è un buon metodo anche per allenare o rinfrescare la lingua!) della mitica Cerries Mooney, con il quale saprai qual è il tuo Archetipo. Riguarda la sfera professionale, ma non solo.

Un test, come un oroscopo, parla di noi; possiamo crederci o meno, ma ci avrà sicuramente aiutato a portare attenzione e cura su noi stessi. Alla fine del test, prenditi un po’ di tempo per riflettere e per chiederti:

in quali situazioni della mia vita ho già utilizzato questi punti di forza?

 

Un altro metodo molto utile è chiedere agli atri cosa pensano di noi.

Naturalmente la domanda va posta a persone che ti conoscono sufficientemente bene: familiari, amici, insegnanti, colleghi di lunga data. Chiedi se puoi coinvolgerli in un tuo esercizio di riflessione; poi manda loro una mail nella quale dovranno indicarti in risposta quali sono i tuoi punti di forza relativi a capacità e personalità.

Dopo avere ricevuto i risultati, integrali con i dati emersi dai test, scrivi una tua analisi e saprai su quali punti di forza puoi contare!

Se vuoi possiamo parlarne insieme e capire come utilizzarli concretamente nel tuo lavoro e nelle relazioni; inoltre, ci sono metodi molto mirati ed efficaci per fare un’analisi delle virtù e delle criticità: contattami!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *