Alcuni passaggi fondamentali della mia esistenza non sono andati esattamente come avevo sognato e sicuramente questo ha cambiato le scelte della mia vita.

Anche tu hai affrontato o stai affrontando un momento difficile?

Superare le difficoltà richiede tanta fatica, è un impegno che sfianca, rialzarsi è dura e il percorso che hai davanti è una salita ripida e pesante da scalare. Il mondo è contro di te e per questo lo maledici, urli o forse piangi, e la tua rabbia è giusta e comprensibile.

Quanto e con chi sei arrabbiato oggi?

Se anche tu hai provato queste emozioni è perché senti che un qualche tuo diritto è stato negato; probabilmente l’artefice delle tue sofferenze ha un nome e un cognome e forse ha a che fare con la tua famiglia.

Come puoi risolvere concretamente questa situazione?

Insomma, è nostra responsabilità essere felici.

Per quanto sfortunata sia stata la tua infanzia o la tua adolescenza, a un certo punto diventiamo grandi e non possiamo vivere cercando di trovare un colpevole a cui affidare la responsabilità di ciò che siamo diventati. A un certo punto tocca a te scegliere e decidere.

Cosa significa scegliere?

Scegliere significa prenderti la responsabilità di diventare genitore di te stesso.

Scegliere il lavoro che vuoi e sporcarti le mani per ottenerlo; scegliere qualcuno che ti ami, pretendere che sia la persona giusta per te o altrimenti allontanartene subito; scegliere di diventare la persona che tu vuoi essere e farlo consapevolmente.

Puoi scegliere di dire sì o di dire no; puoi scegliere se viaggiare o restare a casa; puoi scegliere come spendere i tuoi soldi, con chi passare il tuo tempo; puoi scegliere se vivere bene o vivere male.

Scegliere è il cambiamento più grande della tua vita, il tuo atto rivoluzionario.

So quanto può essere difficile focalizzarsi su questo punto e cominciare ad agire con consapevolezza e sicurezza. Raccontami quali sono gli ostacoli che incontri e

dove vorresti arrivare alla fine di questo tuo percorso?