Piccolo spoiler: a Natale quest’anno regalerò molti libri! Ho pensato di fare una lista per chi ha voglia di prendersi cura di sé, di cambiare, di migliorare, di evolvere.

Se anche voi aspettate le feste natalizie per godervi giornate lente e pigre, momenti rilassanti sul divano mentre fuori piove, fare progetti per il futuro, ecco qualche idea per aprire la mente: per pensare a noi e al resto del mondo che ci circonda.

Leggere è andare incontro a qualcosa che sta per essere e ancora nessuno sa cosa sarà. (Italo Calvino)

 

Ho pensato a un elenco di dodici libri, uno al mese, tra i libri che mi sono piaciuti e che un po’ mi hanno cambiato la vita.

1. Le vostre zone erronee – di Wayne W. Dyer: un libro vecchiotto letto molti anni fa, ma che resta per me una pietra miliare tra i libri di self-help. Non può mancare nella libreria di chi ha deciso di capire meglio se stesso e i propri soliti errori.

2. A che gioco giochiamo – di Eric Berne: un classico dell’analisi transazionale in chiave semplice e di facile lettura anche per i non addetti ai lavori. E’ curioso e sorprendente scoprire tutti i giochi di cui siamo vittime e di cui a volte siamo anche artefici.

3. Microsoluzioni – di Caroline L. Arnold: un piccolo manuale diviso per argomenti, quindi non è necessario leggerlo tutto o tutto in una volta. Approccio interessante che spiega come sia necessario creare un allenamento piccolo e costante per trasformare i comportamenti virtuosi in abitudini.

4. A due passi dalla meta – di Francesca Sanzo: un libro autobiografico, sul cambiamento e non solo, di grande ispirazione. Ci si riconosce perché tocca temi e sensazioni comuni affrontati con grande umanità: alla fine ti sembra di conoscere l’autrice e sai di conoscere meglio te stesso.

5. Intelligenza emotiva – di Daniel Goleman: per alcuni versi sopravvalutato a mio avviso, ma fondamentale per comprendere l’importanza di alcune emozioni e come gestirle. In molti farebbero bene a leggerlo.

6. Perché essere felice quando puoi essere normale – di Jeanette Winterson: un romanzo autobiografico che io trovo anche un libro di self-help. Una scrittura semplice ma appassionata, si va a scavare nelle emozioni più profonde e quando il libro finisce non si è più come prima.

7. Il pensiero laterale – di Edward De Bono: un libro non semplice e non sempre scorrevole, ma con esempi ed esercizi utili ad aprire la mente. Un fondamentale per capire cos’è il pensiero laterale e che è possibile svilupparlo.

8. La via dell’artista – di Julia Cameron: un manuale pratico per risvegliare e migliorare la propria creatività. Un percorso impegnativo verso la consapevolezza del proprio talento, di quello che amiamo e di ciò che vogliamo essere nella nostra vita.

9. Volere troppo e ottenerlo – di Chris Voss: un libro autobiografico trasformato in una guida alla negoziazione nel senso più ampio. Tecniche di base per relazionarsi bene con gli altri cercando di raggiungere sempre i propri obiettivi.

10. Quiet. Il potere degli introversi – di Susan Caine: una guida per capire meglio la nostra natura e quella degli altri. Per chi si sente ansioso, inadeguato e troppo sensibile e per comprendere che non c’è nulla di sbagliato nell’essere diversi.

11. La forza della fragilità – di Brené Brown: attraverso lo studio e l’analisi di dati su larga scala, ma anche attraverso fatti autobiografici, il racconto di un processo inevitabile che è quello di perdere il controllo, cadere e rialzarsi più coraggiosi e più forti di prima.

12. Tecniche di resistenza interiore – di Pietro Trabucchi: per riflettere sulle comuni difficoltà della vita e su come affrontarle. Un libro incoraggiante per comprendere che ogni cambiamento dipende da noi ed è bene prenderne consapevolezza.

Questa è una mia lista, ma se ti va di condividere le tue letture aggiungi pure titolo e autore nei commenti di questo articolo: sarà utile a me e a tutti quelli che leggeranno!

E poi… buona lettura e buone feste!!!

Ci vediamo in gennaio 🙂

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *