Eccoci a una nuova intervista ispirante per conoscere le storie di persone che hanno raggiunto traguardi e che continuano a lavorare ogni giorno per migliorarsi.

Tatiana Schirinzi è la dimostrazione del fatto che si può essere una professionista determinata ed efficace rimanendo una bella persona, sempre garbata e sorridente.

Vi svelo una delle sue abilità, un punto di forza che accomuna tutte le persone di successo: è una bravissima delegatrice!

Ho conosciuto Tatiana in Rete al femminile e condividiamo l’organizzazione di D-business una conferenza gratuita dedicata alle donne che lavorano.

Se vuoi partecipare alla nostra giornata di formazione, di consulenze e networking, ti aspettiamo sabato 16 marzo a Bologna e puoi registrarti da qui

Tatiana ha delegato tutto ovviamente… 😉 ma ci sarà anche lei e potrai conoscerla dal vivo. Intanto qui trovi la sua intervista (questa l’ha scritta lei personalmente di suo pugno!)

Raccontaci chi sei, che lavoro fai, perché hai scelto di farlo e come sei arrivata alla realizzazione nel tuo lavoro.

Mi chiamo Tatiana Schirinzi e sono una consulente SEO e Google Ads 🙂 Aiuto le aziende a farsi trovare su Google da chi ha bisogno di loro, in modo consapevole o inconsapevole. Sono arrivata a questo lavoro per caso, cercando in sintesi, dopo la laurea in storia, un’attività interessante che mi permettesse di uscire dalla sottooccupazione tipica della mia generazione (sono nata nel 1982). Sono partita dalla scrittura di contenuti per i web e poi sono passata velocemente alla SEO, dopo una breve esperienza in azienda a Berlino. Ho fondato ufficialmente La scribacchina, la mia agenzia SEO liquida, nel 2013 e da allora è stato tutto molto positivo, passo dopo passo. Le principali direttrici di crescita sono state queste: miglioramento dell’offerta e dei servizi per i miei clienti, miglioramento delle mie competenze e abilità, miglioramento del mio stile di vita (potremmo definirlo equilibrio vita-lavoro).

Quanto pensi sia importante avere a cuore la propria crescita personale? Quali sono i risultati più soddisfacenti che raggiungi nel tuo lavoro grazie ad una buona attitudine mentale?

La crescita personale per me è tutto. Grazie ad una buona attitudine ho raggiunto tutto: la felicità nell’attività quotidiana, il buon rapporto con i clienti, la soddisfazione intellettuale, il successo economico per i miei standard.

 

Quali sono i risvolti più appassionanti del tuo lavoro e quali le difficoltà che ti trovi ad affrontare più spesso? Cosa che ti fa svegliare carico e motivato la mattina per iniziare la giornata lavorativa e cosa, invece, ti butta giù?

La cosa più bella è la relazione con i miei clienti e quello che loro raggiungono grazie al mio lavoro da un lato, dall’altro la libertà, che per me è un elemento indispensabile. Intendo libertà di lavorare da qualunque posto e in qualsiasi giorno o orario e anche libertà di scegliere il metodo di lavoro, il team, i clienti e i progetti. Tutta questa libertà porta con sé un grande carico di responsabilità, ma devo dire che il binomio libertà-responsabilità è il mio preferito. Quello che mi butta giù a volte è il carico di lavoro, ma anche quello ovviamente dipende da me e dalla mia abilità di distribuirlo nell’anno e nella giornata. Negli anni questo aspetto è molto migliorato.

 

Puoi raccontare un evento della tua vita, un avvenimento o una situazione, in cui ti sei trovato a dover mettere in campo tutte le tue energie e competenze per riuscire a sbrogliare una matassa intricata o a raggiungere un traguardo desiderato?

Forse quando ho preso come cliente una grande multinazionale per un progetto dedicato al miglioramento dell’accessibilità degli spazi di vita e di lavoro. Era un lavoro molto grande e complesso per me all’epoca, una matassa intricata 🙂 Ma via via l’ho sbrogliata, assieme al mio “team liquido”, senza il quale non potrei vivere e lavorare.

 

Hai mai fatto (o ti piacerebbe fare) un percorso di coaching? Utilizzi degli strumenti di coaching o delle tecniche per il tuo benessere per svolgere al meglio il tuo lavoro? Se sì quali? E quali vorresti imparare (o imparare meglio) ad utilizzare? 

Sì, ho fatto un breve percorso con te 🙂 Mi è piaciuto molto e lo ripeterei. Utilizzo tantissimi strumenti, ma non saprei dire se sono di coaching. In generale lavoro per eliminare le cose inutili, delegare le attività che non devo fare necessariamente io, essere assertiva ma sempre gentile. Mi piacerebbe forse focalizzare meglio la visione per il futuro della mia attività.

 

Tatiana, io e tutte le altre professioniste della Rete al femminile ti aspettiamo sabato 16 marzo presso la Sala Biagi in Via Santo Stefano 119 a Bologna, iscriviti subito perché sono rimasti davvero pochissimi posti!

 

VUOI SAPERNE DI PIÙ SU TATIANA?

Puoi seguirla su www.lascribacchina.it